Ora, visto l’esito delle elezioni con l’avverarci dello scenario a cui il mercato aveva dato le probabilità minori (nessuna maggioranza assoluta, con il M5S primo partito in Italia ma va alla coalizione di centrodestra la maggioranza relativa con la Lega che supera del 4% FI) non abbiamo visto ancora allargamenti del differenziale allarmanti (spread sotto i 140) ma possiamo ipotizzare i seguenti scenari…

(03 05 2018) – Marzotto SIM Weekly