Se le ultime sedute dello scorso anno e le prime sedute di quello in corso sono state fortemente dominate da una “vivace” volatilità, ci attendiamo per le prossime una maggiore stabilità anche in conseguenza di una maggiore propensione al rischio, dovuta proprio a dati macro che continueranno, con ogni probabilità, ad essere confortanti in Europa.

(01 08 2018) – Marzotto SIM Weekly