Oggi lo Stato Italiano andrà sul mercato per finanziarsi su diverse scadenze.
Tra queste, vi è la probabilità che la scadenza trentennale possa offrire rendimenti abbastanza generosi allo scopo di invogliare le sottoscrizioni. A tale riguardo facciamo le seguenti considerazioni:

1. Qualora si detenesse una posizione sul trentennale in profitto, varrebbe al pena effettuare uno switch.
2. Qualora non lo si detenesse si potrebbe valutare una rapida operazione di trading, con la possibilità che dopo il collocamento, il rendimento del nuovo trentennale possa stringere allineandosi a quello del trentennale attuale.
L’operazione al punto 2, qualora posta in essere, deve essere molto rapida allo scopo di anticipare eventuali pressioni di vendita che possono impedire il riallineamento dei rendimenti e tenere schiacciato il prezzo della nuova emissione.
Non appena avremo ulteriori dettagli li comunicheremo.