Il mercato primario del 2019 è arrivato a un punto di svolta, con la fine di ottobre infatti prefiguriamo che gran parte dei “deal” siano stati completati e che questi ultimi due mesi dell’anno servano esclusivamente a rifinire i programmi di emissione dei vari Emittenti. Partendo da alcuni dati è bene soffermarsi sul fatto che il 2019 è stato straordinario per quantità di carta emessa e per i tassi di interesse decisamente bassi. Gli emittenti con maggiore lustro non hanno avuto alcun problema a vedere interamente soddisfatta la propria richiesta di credito anche a rendimenti sotto lo 0% per i titoli più corti con merito creditizio forte. Nel 2019 il mercato primario europeo che considera al proprio interno anche alcune emissioni in GBp e USD, ha totalizzato a fine ottobre la cifra monstre di €1.24 Trilioni di carta emesse, un 19% in più del 2018 allo stesso momento, con ottobre che ha contribuito per €121 Miliardi ovvero un 47% in più rispetto all’ottobre scorso.

(11 13 2019) Mercato primario