Eni – che ha lo stesso dividendo del 2015 – presenta al momento un prezzo di mercato sulla parte bassa del range del 2015, a fronte di EBITDA e utili attesi sensibilmente superiori, e un debito netto inferiore.

(03 13 2018) – ENI un confronto con il 2015